30-12-2009 – 03-01-2010 – Capodanno a Copenhahen e Øresund

COPENHAGEN E ØRESUND

30-12-2009 – 03-01-2009

 

 

MERCOLEDI 30 DICEMBRE 2009 – NATIONALMUSEET E TIVOLI

Ed eccoci qui quest’anno a passare il Capodanno in una fredda ma magica Copenhagen. Siamo arrivati nella Capitale Danese con un volo Swiss Airways 1613 da Milano Malpensa a Zurigo delle 10 e arrivo alle 10:55, per poi prendere la coincidenza del volo 1270 per Copenhagen delle 12:20 e arrivo alle 14:05.

 

                                                                                                  

Abbiamo optato per un volo con scalo per spendere meno, ma soprattutto perchè alla fine nn arrivavamo tanto tardi.

Ritirati i bagagli, ci dirigiamo verso l’area informazione dove acquistiamo la Copenhagen Card per 72 ore, che si rivela subito utilissima in quanto si può usare su tutta la rete dei trasporti pubblici della Sealand più una serie di sconti a tutti i musei ed attrazioni della città.

Arrivati in città con il treno che in 30 minuti collega Kastrup con la città, ci dirigiamo verso il nostro albergo, l’hotel Alexandra, pulito e centralissimo hotel consigliatissimo. Appoggiate le valigie ci dirigiamo verso il Nationalmuseet, che raggruppa spettacolari oggetti dalla preistoria ai giorni nostri.

Usciti da qui, ci dirigiamo verso Tivoli, il famoso parco dei divertimenti che è aperto per le festività. Facciamo un giro tra bancarelle e attrazioni, che vengono utilizzate dai più audaci (ci saranno almeno -7°C). Mangiamo un hot dog tra le bancarelle e ci godiamo alle 18 lo splendido spettacolo pirotecnico in mezzo ad una calca tremenda.

 

                                                                                  

 

Finiti i fuochi, andiamo all’acquiario di Tivoli, che altro non è che un’enorme vasca con bellissimi pesci tropicali.

Usciti da Tivoli, torniamo in albergo a farci una doccia tonificante e riscaldante, per cui decidiamo di uscire e, visto che la Rundetaarn è aperta fino alle 8, decidiamo di raggiungerla e di salirci: questa torre del Centro di Copenhagen domina tutta la città, e alla sua sommità ci sono dei telescopi per poter ammirare luna e stelle.

Scesi da qui, decidiamo di andare a mangiarci una bella bistecca con patate da The Vicking House sullo Stroget, la via pedonale di Copenhagen, e poi a letto.

 

GIOVEDI 31 DICEMBRE 2009 – HAPPY NEW YEAR!

Questa mattina di San Silvestro, ci alziamo relativamente presto e andiamo allo Zoo di Copenhagen, prendendo il pulman dalla piazza del Municipio. Lo zoo apre alle 9:00 di mattina ed il freddo della mattina relega i poveri animali a stare tutti vicini per tentare di scaldarsi e di ricevere quel poco caldo dagli animali vicini vicini.

 

                                                                                    

 

Dopo un giro di tutto il parco, che è proprio grande, decidiamo di tornare in Centro per andare a Nyhavn, questa splendida viuzza sul canale con le case tutte colorate e caratteristiche di questa città. Da qui andiamo ad Amalienborg Slot, il Palazzo della Regina di Danimarca e mentre arriviamo sentiamo il rumore delle trombe e dei tamburi: a mezzogiorno, c’è il cambio delle guardie che partono da Rosenborg e arrivano, in banda, ad Amalienborg, facendo la via costiera, che ci permette di ammirare l’Opera House dall’altra parte del fiume. Da qui chiediamo dov’è il museo del palazzo, ma oggi è chiuso. Decidiamo di riparare nella vicina Chiesa di Marmorkirken, bellissima chiesa con la cupola che somiglia a quella di San Pietro.

Tornati a Nyhavn, decidiamo di prendere il battello per fare, con la DFDS Canal Tours, e con lo sconto del 20% con la Copenhagen Card, il tour in battello per la città.

 

                                                                                            

 

Finito il tour, abbaiamo mangiato il tipico sandwich Smørrebrød , che noi abbiamo preso con merluzzo impanato, gamberetti e caviale (oltre a verdure varie) presso il pub Hyttefadet.

Usciti dal ristorantino molto caratteristico, notiamo un bus elettrico della City Circle Line, che fa il giro della città circolare, ed è un buon modo per fare un giro della città a bordo di questi simpatici pulmini.

 

                                                                                              

 

Tornati nella zona del Municipio, ci dirigiamo verso le Ny Carlsberg Glyptotek, molto caratteristica e bella gipsoteca con uno splendido giardino d’inverno interno.

Siamo poi tornati davanti al municipio per scattare qualche foto davanti alla statua di Hans Christian Andersen, scrittore de La Sirenetta, che andremo a vedere domani.

Abbiamo poi fatto la spesa per il nostro “cenone” di Capodanno abituale in camera d’albergo, dal sempre presente 7Eleven.

                                                                                      

 

Dopo aver fatto la doccia ed aver mangiato, ci siamo diretti verso la piazza del Comune, dato che già dalle 9 di sera si sentivano i fuochi d’artificio scoppiare.

La piazza si è trasformata in una grande festa con fuochi e petardi, anche a volte esagerati. Quindi per la 1 eravamo già in camera. Buon Anno!

 

VENERDI 1 GENNAIO 2010 – IL FREDDO DI COPENHAGEN

Questa mattina ci siamo svegliati e dopo la solita abbondante colazione in albergo, ci siamo diretti verso nord, destinazione La Sirenetta.

Abbiamo camminato lungo tutto lo Stroget passando per la Vor Frue Kirke, la Sankt Petri Kirke, tutta la Amagertorv fino a Kogens Nytorv, poi Nyhavn, la strada costiera o Toldbodgade.

Siamo poi arrivati alparco di Kastellet, questa caserma ancora in funzione, poi St. Albans Kirke e finalmente eccola, la figlia del Dio del Mare, Den Lille Havfrue, o La Sirenetta.

Siamo ripassati da Kastellet e poi da Churchillparken, per poi rigoderci l’ufficiale cambio della guardia in alta uniforme presso Amalienborg.

Poi siamo tornati sullo Stroget a berci un caffè caldo a Cafè Nazaza; visto che la giornata del 1° dell’anno, come l’ultimo, è tutto chiuso, decidiamo di prendere il treno per la cittadina di Roskilde, dato che qui c’è una Cattedrale che contiene tutte le spoglie dei Re e Regine Danesi. Dal prmontorio della Cattedrale, scendiamo verso il porto, dove lo spettacolo che ci si presenta è magico: tutto ghiacciato che sembra immobile.

 

                                                

 

Chiediamo di entrare al Viking Museum, ma la nostra Copenhagen Card non ci permette l’ingresso.

Cerchiamo un pullman per tornare alla stazione, ma non trovandolo decidiamo di tornare a piedi e tornare con il primo treno alla stazione centrale di Copenhagen.

Affamati ci fermiamo da 7Eleven a farci uno spuntino e poi torniamo in albergo per farci una doccia calda.

Decidiamo di andare a mangiare ancora a Nyhavn, precisamente a Faergekroen, dove ci mangiamo salmone e entrecote.

 

SABATO 2 GENNAIO 2010 – THE SWEDEN TOUR

Oggi partiamo per il nostro The Sweden Tour! Prendiamo il pulman proprio davanti al Palace Hotel a Radhuspladsen, che ci porta, tramite la strada costiera, ad Elsinore, sulla costa danese. Qui prendiamo il traghetto ed arriviamo ad Helsingbor, in Svezia. Qui di nuovo col pulman arriviamo nella cittadina universitaria di Lund, dove c’è una splendida cattedrale medioevale. Dopo aver fatto un giro per le viuzze animate della città e fatto qualche acquisto, ripartiamo alla volta di Malmo.

Qui ci fermiamo alla piazza del comune e facciamo un giro nel centro. Ripreso il pulman, ci fermiamo per qualche foto di rito davanti a Turning Torso, il simbolo di Malmo, questa costruzione ricurva su sè stessa.

Attraverso l’affascinanate Øresundbroen, ossia il ponte che collega Svezia con Danimarca.

 

                                                                  

 

Dall’albergo poi fatta la doccia ci dirigiamo verso il Ristorante Mamma Rosa, dove mangiamo un buonissimo salmone con patate, cipolle marinate e verdure varie.

 

DOMENICA 3 GENNAIO 2010 – I MUSEI E LE ATTRAZIONI

Questa mattina ci alziamo presto e alle 10 siamo già davanti allo Statens Museum Fur Kunst, ossia il Museo Nazionale Danese. Lo visitiamo per poi dirigerci verso il bellissimo Rosenborg Slot, ossia il vecchio castello di villeggiatura dei sovrani danesi, ora museo con i sotterranei che contengono i tesori della Corona.

Ci dirigiamo poi verso Amalienborg, dove riusciamo ad entrare nel Museo della Regina, che il 31 era chiuso. Da qui torniamo a Nyhavn e a Charlottenborg, con un piccolo museo molto moderno con le pareti tutte decorate.

Usciamo qui, facciamo un giro ai grandi Magasins Du Nord e poi entriamo alla Royal Copenhagen. Visto che siamo vicini, entriamo anche al Parlamento, o Christiansborg Slot, e alle rovine sotterranee del vecchio castello dove viveva il Cardinale Absalon, fondatore della città nel 1167.

 

                                                                                          

 

Facciamo uno spuntino veloce veloce da McDonald e poi torniamo in albergo per riprendere le valigie e andare in Stazione Centrale per prendere il primo treno disponibile per l’aereoporto e ripartire con il volo Swiss operato da SAS 4665 da Copenhagen a Zurigo delle 17:40 e arrivo alle 19:25.

A Zurigo abbiamo mezz’ora di ritardo sulla coincidenza per Milano, quindi partiamo alle 20:55 anzichè alle 20:25 con il volo 1638 per l’Italia.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...