Capodanno 2008 a Stoccolma (SWE)

CAPODANNO 2008 A STOCCOLMA
30 Dicembre 2007-4 Gennaio 2008
Prima di rimettermi al lavoro per gli ultimi esami della mia carriera universitaria (dovrò fare 5 esami tra Gennaio e Febbraio 2008, con ben 3 esami tra oggi e il 18 Gennaio…AIUTO!), sono qui a raccontarvi una splendida vacanza che ho trascorso con il mio amour a Stoccolma, capitale della Svezia. La scelta di trascorrere il Capodanno al freddo è venuta a Miky, e così già ad Ottobre avevamo deciso di prenotare per trascorrere gli ultimi istanti del 2007 e i primi del nuovo anno in cima all’Europa. Ma adesso partiamo con la descrizione di questi splendidi sei giorni, tra neve, gelo, paesaggi incontaminati ed efficienza di trasporti pubblici (altro che Nord…) che noi neanche ci immaginiamo.
 
DOMENICA 30 DICEMBRE 2007
Siamo arrivati a Stoccolma (SWE)! Dopo un viaggio tra scali e ripartenze effettuati con British Airways, siamo arrivati all’Hotel Esplanade, un bellissimo hotel nel cuore di Stoccolma, appena poco distante dall’isola del Djurgården. Nel prezzo dell’hotel era anche compresa la Stockholm Card, una tessera che permetteva, oltre a tutti i trasporti pubblici, l’ingresso all’interno dei più importanti musei della capitale.
I voli British Airways sono stati:
30 Dicembre 2007
BA0573 Milano-Malpensa/Londra-Heathrow partenza ore 12:00, arrivo alle 13:05
BA0782 Londra Heathrow/Stoccolma-Arlanda partenza ore 16:30, arrivo alle 20:05
Da Como siamo partiti verso le 9:15 e siamo andati, accompagnati dai genitori di Miky, a Malpensa, per prendere il volo per Londra. Nella Capitale UK come al solito i soliti controlli esagerati come se stessero facendo la "caccia alle streghe", ma si sa, ormai hanno veramente paura di tutto, per poi prendere il volo per Stoccolma. Su questo volo, la sorpresa: abbiamo viaggiato in Business Class! Adesso spiego perchè:quando siamo saliti sull’aereo, Miky mi fa: "Ma io non ho la cintura di sicurezza!" E io: "Come no? Controlla!" per poi accorgermi che anche le mie sono state fregate! Così ho chiamato la Hostess, alla quale ho spiegato il problema. Poi è venuto il controllore dell’aereo, e la head-hostess mi ha raggiunto per scusarsi infinitamente da parte di British Airways, dicendo che avremmo fatto il volo in Business! Ci è andata bene, ma questo sottolinea come una volta ancora i voli BA molte volte lasciano a desiderare in quanto a manutenzione. Morale della favola siamo arrivati in orario a Stoccolma, dove l’aeroporto è splendido, e il trasporto verso il centro l’abbiamo fatto utilizzando l’Arlanda Express, un treno superveloce che in 20 minuti collega l’aeroporto con il centro di Stoccolma, per soli 110 Kr a testa, essendo studenti (220 Kr il prezzo pieno). Dalla stazione Centrale abbiamo preso la T-Bana, ossia la metro svedese, che ci ha portato alla fermata Östermalmstorg, dove a piedi abbiamo raggiunto Strandvägen, dove avevamo al 7/A il nostro hotel. Subito dopo aver disfato le valigie, siamo andati a letto a farci una bella dormita.
 
LUNEDI 31 DICEMBRE 2007
La mattina ci siamo alzati verso le 9 per poi andare a fare un’ottima e sostanziosa colazione in hotel. Dall’Esplanade siamo andati verso l’isola del Djurgården, quando ha iniziato a nevicare. Da lì, visto che era l’unico aperto, siamo andati a visitare il VasaMuseet, un museo nel quale è conservato un vascello vichingo riportato alla luce dal mare di Stoccolma, e affondato poco dopo il varo, a causa del peso distribuito male nella chiglia della nave. Usciti dal Vasa, siamo andati a Skansen, un quartiere in una collina che ricostruisce tutte le peculiarità della penisola scandinava, con casette, scuole e anche, a nord, di una specie di grande zoo con renne, alci, linci, foche e tanti altri animali splendidi. Dopo averlo visitato, abbiamo mangiato un panino in una tavola calda vicino al centro di questa collinetta. Il tardo pomeriggio siamo tornati a Stoccolma, per poi fare tappa in albergo e prepararci per la sera. Solo che qui il Capodanno non si festeggia! Infatti era tutto chiuso e l’unica cosa che abbiamo potuto fare, è stata quella di andare a prenderci qualcosa da mangiare a 7-Eleven, una catena di alimentari, e mangiare il tutto in camera, per poi tornare a Skansen e vedere i fuochi e aspettare la mezzanotte.
 
MARTEDI 1 GENNAIO 2008
Dopo esserci riposati, alle 9 abbiamo fatto colazione e siamo andati nell’unica attrazione aperta il 1° gennaio a Stoccolma, il giro in battello organizzato da Stockholm Sightseeing: così abbiamo preso il primo traghetto delle 11 (si, delle 11… quì se la prendono molto comoda…).
Visto che però faceva molto freddo e tirava un vento gelido, siamo tornati una corsa in albergo, per cambiarci. Da qui siamo andati in su verso Östermalm, un quartiere a nord di Stoccolma, dove ci siamo fatti uno spuntino a base di pizza margherita…buona, un po’ untina…
Da lì abbiamo preso il pulman verso la City, il quartiere moderno di Stoccolma, ma in giro non c’era nessuno! Sembrava una città deserta… Così siamo tornati a Gamla Stan, la città vecchia, e abbiamo prenotato per la sera da Michelangelo, un ristorante italiano in Gamla Stan dove il cibo era ottimo, ma il servizio lasciava tantissimo a desiderare, come d’altronde tutti i ristoranti italiani in giro per il mondo; ma, si sa, abbiamo voluto provare qui la cena.
 
MERCOLEDI 2 GENNAIO 2008
Finalmente oggi Stoccolma si è animata di gente! Davvero, nei giorni del nuovo anno sembrava una città deserta. Questa mattina siamo andati a visitare il Palazzo Reale in Gamla Stan, ma purtroppo riaprendo alle 12, ci ha un po’ fregato. Nessun problema! Abbiamo visitato in lungo e in largo la città vecchia, prima di goderci il cambio della guardia alle 12 in punto davanti a Palazzo Reale. Così poi siamo entrati e l’abbiamo visitato, splendida è la Stanza del Trono, con  il Trono del Re che risale al 1600 ed è tutto in argento. Poi abbiamo visitato anche Birger Jarls Torg, che la leggenda dice da un tronco di olmo (Stock-Holm) sia nata la città di Stoccolma. Poi siamo tornati in zona Palazzo Reale per visitare il NobelMuseet, il museo dei Premi Nobel, proprio vicino alla Cattedrale. Da quì ci siamo recati verso Stadshuset ossia il Municipio di Stoccolma, dove si assegnano ogni anno i premi Nobel, ma alle 2 del pomeriggio era già chiuso! Ed essendo un palazzo pubblico, era possibile visitarlo solo con la guida, e non da soli. Non ci siamo persi d’animo ma abbiamo programmato la visita per il giorno dopo alle 11 di mattina, visto che c’era anche la guida in italiano. Siamo andati a Katarinahissen, un ascensore che sale 30 metri sopra Stoccolma e fa vedere tutta la città dall’alto: uno spettacolo! Qui abbiamo conosciuto una tipa troppo fuori di testa, che ci ha fatto la foto, e ha anche pregat per noi..dev’essere che a volte il gelo gioca brutti scherzi!!! Da lì abbiamo fatto una capatina al Mac e poi siamo andati a Kungsträdgården dove attorno alla piazza c’era una pista di pattinaggio e abbiamo pattinato! Che bello! Nevicava, le lui soffuse e tanta gente…
Da lì, visto che alle 6 chiudeva la pista, siamo tornati a Gamla Stan e siamo andati a cenare svedese presso Trotzig, dove io ho preso l’alce mentre Miky il salmone, e prima un bell’antipasto tipico svedese.
 
GIOVEDI 3 GENNAIO 2008
Nel giorno del primo anniversario con Michela, abbiamo terminato la visita della città di Stoccolma, coperta da una bella e fitta nevicata. La mattina ci siamo alzati e siamo andati come detto alle 11 in Municipio, a visitare la sala blu dove si assegnano i Nobel (tranne quello per la pace, assegnato ad Oslo). Da lì siamo andati a vedere Kastellholmen, un castello su un’isola che ha alla sua sommità la bandiera svedese, simbolo della pace della Nazione. Da lì siamo andati al National Museum, poco distante dal Grand Hotel, ma non è niente di che, se non per la Dama con il velo di Roslin. Abbiamo poi preso il pulman per andare al Nordiska Museet su Djurgården che finalmente era aperto e poi ad Aquaria, un parco marino dove anche abbiamo fatto uno spuntino. Siamo poi andati a fae shopping per le vie della City e da lì a mangiare salmone in un’ottima cucina a sud di Gamla Stan, al Cafè Tabac.
 
VENERDI 4 GENNAIO 2008
Questa mattina sveglia presto, alle 5:30 visto che poi siamo andati a prendere il pulman per la stazione centrale dove con l’Arlanda Express siamo andati in aeroporto per prendere il volo, con scalo a Londra, di ritorno:

4 Gennaio 2008
BA0773 Stoccolma-Arlanda/Londra Heathrow partenza ore 09:10, arrivo alle 11:00
BA0566 Londra-Heathrow/Milano-Malpensa partenza ore 13:25, arrivo alle 16:25
 
In conclusione, vi consiglio di visitare Stoccolma perchè è una città bellissima, attenzione però ad evitare il Capodanno: la città è semideserta, è tutto chiuso e per i turisti non offre tanto. Passati i giono 31/12 e 1/1 la città cambia radicalmente: un sacco di gente per le strade, tutto aperto, e la città si anima!     

    

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...