Inter CAMPIONE D’ITALIA 2006-2007: Le Pagelle e il nuovo inno

INTER CAMPIONE D’ITALIA 2006-2007
   
 
 
  

 
Gare copiate,non ce n’è più…
adesso il cielo è neroblu…
tifare l’Inter vuol dire Onore…
a me i cugini li odio con tutto il cuore!
 
LA LA LA CAPOLISTA VOLA!!!
 
E SE NE VA…LA CAPOLISTA SE NE VA!!!
 

 

LE PAGELLE
PORTIERI
79 Fabian CARINI s.v.
Non ha giocato nessuna partina, nè in Campionato, nè in Coppa Italia, tanto meno in Champions League. INGIUDICABILE.
 

12 JULIO CESAR Soares Espindola 8
Uno dei grandi protagonisti di questa stagione nerazzurra. Ha fatto una grande stagione, e quando è stato chiamato in causa si è sempre fatto trovare pronto. SICUREZZA.
 
22 Paolo ORLANDONI s.v.
Non ha giocato nessuna partina, vale il discorso fatto per Carini. SENZA VOTO.
 

Francesco TOLDO 6
Non ha dimostrato la sicurezza dei tempi migliori, ma quando è stato chiamato in causa ha fatto, più o meno, il suo dovere. Peccato per la parentesi di Coppa Italia in finale con la Roma. BRAVO BAMBINO.
 
 
DIFENSORI

77 Marco ANDREOLLI 6,5
E’ un giovane su cui vale di sicuro la pena puntare, l’esperienza arriverà col tempo. E’ italiano, per cui vale la pena di investire su colui che sembra proprio essere un futuro punto di riferimento per la difesa nerazzurra. PROMESSA. 

16 Nicòlas Andres BURDISSO 7
Ha giocato poco, ma comunque si è dimostrato preparato quando è stato chiamato in campo, soprattutto in Coppa Italia. POSITIVO.
 

Ivan Ramiro CORDOBA 6
Di sicuro non è stata la sua migliore stagione, anzi. Non sempre si è fatto trovare pronto, ma comunque la sua grande velocità gli ha permesso di colmare qualche disattenzione difensiva. DA RIVEDERE. 

11 Fabio GROSSO 6
Non ha giocato nessuna partina, nè in Campionato, nè in Coppa Italia, tanto meno in Champions League. INGIUDICABILE.
 

13 Douglas Sisenando MAICON 7,5
La vera grande sorpresa di questo 2006-2007: è arrivato da sconosciuto, a parametro zero, ha saputo imporsi sulla fascia destra. E’ giovane ed instancabile. MOTORINO. 

23 Marco MATERAZZI 7
La sua classe non proprio sopraffina è colmata dalla grande sostanza e dal cuore che ad ogni partita viene messa da questo giocatore. Non è un caso che sia Campione del Mondo. COLONNA. 

25 Walter SAMUEL 6
Una stagione falcidiata dagli infortuni e dal rendimento altalenante, non è il "THE WALL" di Roma. MIGLIORABILE.
 

Javier ZANETTI 9 (IL MIGLIORE)
Gioca e ha giocato dappertutto: anche da terzino sinistro, e a 33 anni non è facile. E’ dal 94 all’Inter e si merita tutto il suo primo scudetto. CAMPIONE.
 
CENTROCAMPISTI 

19 Esteban Matìas CAMBIASSO 8
E’ uno fra i più forti mediani al mondo, recupera una quantità inimmaginabile di palloni. Quando è rimasto fuori per infortunuio se n’è sentita la mancanza. Eccome. GENERALE LEE. 

15 Olivier DACOURT 7
Peccato per gli infortuni che gli hanno fatto perdere quasi tutta l’ultima parte di stagione, ma soprattutto quando Cambiasso era fuori per infortunio ha saputo guidare e tenere le redini del centrocampo. SORPRESA. 

91 Nicolas MARIANO GONZALEZ 6,5
Poche apparizioni nel campionato, ha giocato molto di più nel finale di stagione. Da applausi il fatto che ieri abbia lasciato tirare Figo. GRANDE RISERVA. 

Luis Felipe Madeira Caeiro FIGO 8
Ha fatto forse la sua più grande stagione all’Inter, anche se è stato colpevolmente lasciato da solo ed in disparte tra dicembre e febbraio. E’ un talento, però se fossi in lui lascerei da Campione. FENOMENO. 

Andrade Scherrer Cabelino MAXWELL 7,5
Vale il discorso fatto per Maicon, è arrivato a piccoli passi senza far rumore, e si è preso con prepotenza la fascia sinistra. Era dai tempi di Roberto Carlos che non si vedeva un campione cosi. FRECCIA. 

21 Santiago SOLARI 6,5
Non è stato impiegato molto, e quando lo è stato, soprattutto fuori posizione. PICCOLI PASSI.
 

Dejan STANKOVIC 9
Ha fatto una stagione grandiosa. Ha un tiro imparabile, e in partita sa guidare il centrocampo sia da regista che da trequartista.  LEADER.
 

14 Patrick VIEIRA 7
Con Cambiasso guida un centrocampo da sogno, è un Campione ma deve migliorare la disciplina in campo. Peccato per gli infortuni nel finale di stagione. TRITOLO.
 
 
ATTACCANTI 

10 Leite Ribeiro ADRIANO 6,5
Non ha inciso più di tanto sulla stagione nerazzurra, ma giocare a S.Siro con lo stadio contro non è facile. DA RECUPERARE.
 

99 Lambros CHOUTOS s.v.
Solo pochi minuti in Campionato nella festa col Torino. INGIUDICABILE.
 

18 Hernan Jorge CRESPO 9
Un grande campione, che ha voluto fortemente venire all’Inter e che ha ripagato l’investimento con barcate di goal alle squadre che gli si sono poste davanti. Un goleador. MACCHINA DA GOL.
 

9 Julio Ricardo CRUZ 8
E’ sempre partito dalla pachina, ma ha risolto molte partite e ha sempre segnato tanti goal e soprattutto pesantissimi e decisivi.  FRECCIA NELL’ARCO PRONTA AD ESSERE SCOCCATA. 

Zlatan IBRAHIMOVIC 8,5
Nella prima stagione all’Inter ha avuto un peso enorme nell’attacco in Campionato e ne sono segno i 15 goal segnati. Peccato che non abbia inciso in Champions. INDOMABILE. 

20 Alvaro RECOBA 5
E’ un talento sprecato che mi chiedo ancora cosa ci faccia all’Inter. Ha buttato via almeno 10 anni di carriera. INGUARDABILE.

 

 
L’ALLENATORE
Roberto MANCINI 7,5

Personalmente non mi piace nè mi è mai piaciuto l’allenatore dell’Inter. Troppe formazioni sbagliate, troppi errori corretti solo in corsa, ma soprattutto troppa fortuna. Che prima o poi finisce. Dalla sua parte ha il fatto di aver fatto da traghettatore a quest’Inter. FINALMENTE.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...