40 anni, un grande Campione: Roberto Baggio

"NON SMETTERE DI SOGNARE",
PAROLA DI ROBERTO BAGGIO
 
Il 18 Febbraio 2007 il "Divin Codino", al secolo Roberto Baggio, il numero 10 italiano per antonomasia, compie 40 anni, e si racconta in quest’intervista al Tg1 che vi riporto. AUGURI CAMPIONE!
 
Calciocaos "mi ha fatto pensare molto soprattutto al fatto che ai Mondiali del 2002 non ci sono andato e chissà perché".
 
Queste le prime parole dell’ex fuoriclasse della nazionale Roberto Baggio, intervistato dal Tg1, sullo scandalo che questa estate ha sconvolto il calcio italiano. Baggio, che fu escluso da Giovanni Trapattoni dalla rosa azzurra per i Mondiali nippocoreani del 2002, guardando al passato ha scelto un momento decisivo per il calcio italiano e per la sua carriera: "Ho solo un’immagine che vorrei cancellare nella mia vita, quel rigore", ha detto riferendosi al penalty fallito nella finale dei Mondiali statunitensi del 1994, persi ai rigori contro il Brasile dall’Italia dell’allora c.t. Arrigo Sacchi.
 
L’ex numero 10 della Nazionale si è inoltre mostrato ottimista circa il crescente numero di ex calciatori nelle dirigenze delle federazioni internazionali: "Chi ha vissuto dentro a questo mondo e ha saputo vivere comunque in questo ambiente difficile ha un’esperienza che può servire a tutti", ha spiegato riferendosi al nuovo presidente della Uefa, Michel Platini, ex attaccante della Juventus e della nazionale francese.
 
Meno sicuro, invece, sul suo futuro: "Il calcio – ha aggiunto Baggio a proposito degli ultimi episodi di violenza – ha perso la parte più importante che è appunto la passione. Credo sia la base da cui ripartire". Credo che al di fuori del calcio si possono cogliere sfumature che non si possono cogliere quando sei dentro. È un mondo difficile dove si parla poco di passione".
 
Della sua carriera Baggio, che il 17 febbraio ha compiuto 40 anni, ha solo una immagine da cancellare, "quella del rigore sbagliato a Pasadena". Cosa farà da grande l’ex giocatore di Milan, Juve e Inter? "Devo pensarci bene, è difficile, un errore può costare moltissimo". 
     
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
       
 
 
 
       L’ultima partita di Roberto Baggio in Serie A, il 16 Maggio 2004, Milan-Brescia
 
 
 
 
Ai tempi dell’Inter, sua sesta squadra in
carriera, segna uno dei suoi goal più belli
contro il Milan in Coppa Italia
 
 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a 40 anni, un grande Campione: Roberto Baggio

  1. snowoman... ha detto:

    ciao bellino il tuo blog….
    spero passerai da me
    a votare o commentare
    il mio spaces
    un bacio cecilia
    ps forza juve ihihihhihihiihihihiihih

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...