Universiade Torino 2007 – Aggiornamento 7

 
 
TORINO 2007
WINTER UNIVERSIADE
 23 Gennaio 2007 – AGGIORNAMENTO 7
 
IL VIDEO DELLA VITTORIA NELL’INSEGUIMENTO MASCHILE
 
GRAZIE AD ANDREA PER IL FILMATO!
 
 
PATTINAGGIO DI VELOCITA’
 

Inseguimento a squadre Maschile
Pos.Name                                                         Nat.    Time          
  1. Team ITALY                                             ITA    3:47.62   MEDAGLIA D’ORO
  (Matteo ANESI, Enrico FABRIS, Luca STEFANI)
  2. Team RUSSIA                                            RUS    3:48.62    
MEDAGLIA D’ARGENTO
  3. Team POLAND                                            POL    3:52.36    MEDAGLIA DI BRONZO
 

Inseguimento a squadre Femminile
Pos.Name                                                         Nat.    Time          
  1. Team NETHERLANDS                                   NED    3:06.55    MEDAGLIA D’ORO
  2. Team RUSSIA                                             RUS    3:09.40    
MEDAGLIA D’ARGENTO
  3. Team JAPAN                                               JPN     3:10.36    MEDAGLIA DI BRONZO

 

SHORT TRACK

  
1500 MT. Maschile
Pos.Name                                                         Nat.     Time          
  1. Si-Bak SUNG                                               KOR   2:36.361   MEDAGLIA D’ORO
  2. Nam-Kyu CHO                                             KOR   2:36.509  
MEDAGLIA D’ARGENTO
  3. Seung-Hoon LEE                                          KOR   2:36.590   MEDAGLIA DI BRONZO 

  
1500 MT. Femminile
Pos.Name                                                         Nat.     Time          
  1. Hye-Kyung KIM                                           KOR   2:35.218   MEDAGLIA D’ORO
  2. Ha-Ri CHO                                                  KOR   2:35.532  
MEDAGLIA D’ARGENTO
  3. Xiaoxue MENG                                            CHN   2:35.690   MEDAGLIA DI BRONZO 
 
NEWS DAL CAMPO DI GARA – OVAL LINGOTTO
 
 

Che spettacolo ieri sera!!!

Grande vittoria della squadra italiana!!

Oval in fiamme, tante emozioni e gara appassionante!!
 
 
 
 
 

Intervista alla squadra azzurra di pattinaggio di velocità
———————————————————–

Grande gioia per il trio azzurro che ha conquistato la medaglia d’oro.

Avete conquistato una medaglia d’oro nell’inseguimento a squadre, una medaglia sperata oppure una sorpresa?

Fabris: “No,non è una medaglia inaspettata, certo non bisogna mai sottovalutare una gara, ma siamo partiti bene, ci siamo allungati subito e il risultato è arrivato.”

Fabris, hai eguagliato la Vezzali con 5 medaglie (4 singole e 1 a squadre), una buona Universiade…

Fabris:” Sì, è stata una buona Universiade, ho fatto tre gare ed ho conquistato tre ori, il massimo”

Stefano Donagrandi, Enrico Fabris e Matteo Anesi avevano già vinto l’oro alle Olimpiadi in questa gara, hai sentito la pressione di dover dare qualcosa in più per poter ottenere lo stesso risultato del trio olimpico?

Stefani: “ Era la prima volta che correvo con loro e un po’ ho sentito la pressione per essere all’altezza però ci siamo allenati ed è andato tutto per il meglio.”

ARTICOLI
 

Pattinaggio di velocità: trionfo per la staffetta azzurra

 
Pubblico in delirio per l’ennesimo trionfo della staffetta azzurra che ha trascinato in un crescendo di entusiasmo gli oltre 2500 spettatori che hanno gremito l’Oval. Nella gara che ha chiuso gli appuntamenti  del pattinaggio di velocità, il trio italiano (Matteo Anesi, Enrico Fabris e Luca Stefani) ha chiuso in 3:47:25 nuovo record dei giochi. Per Enrico Fabris si tratta della quinta medaglia alle Universiadi (quattro individuali ed una a squadre) eguagliando Valentina Vezzali (anche per la marchigiana quattro medaglie individuali ed una a squadre) e Lucia Traversa (un successo individuale e quattro di gruppo).
Al secondo posto la Russia, in 3:48:62, mentre la medaglia di bronzo è stata conquistata dalla rappresentativa polacca con il tempo di 3:50:54.
(da un articolo tratto dal Sito ufficiale dell’Universaide Torino 2007)
Fabris, fantastico tris
Alle Universiadi di Torino il fuoriclasse vicentino, al terzo trionfo, guida il terzetto azzurro (con Anesi e Stefani) all’oro nell’inseguimento a squadre. Battute Russia e Polonia
 
TORINO, 23 gennaio 2007 – E sono tre. Enrico Fabris conquista la terza medaglia d’oro alle Universiadi di Torino 2007: stavolta il fuoriclasse vicentino ha trionfato nell’inseguimento a squadre, in compagni del consueto compagno di viaggio, Matteo Anesi, e con il giovane Luca Stefani al posto di Sanfratello che completava, un anno fa, la squadra che vinse l’oro olimpico. Gli azzurri, in palazzetto stracolmo di gente e di entusiasmo, hanno messo in fila Russia e Polonia con il tempo di 3’47"25, record dell’Universiade.
Pronostico rispettato, quindi, che conferma le previsioni della vigilia e i tempi delle qualificazioni: l’Italia era in testa fin dalla mattinata fermando i cronometri sul 3’50"67. Una Universiade quindi sempre più targata Fabris che ha vinto tutto: nei giorni scorsi aveva già conquistato l’oro nei mille metri, la gara che nelle sue previsioni doveva servire come proficuo allenamento, bissando il successo nella "sua" distanza, i 1.500 metri, conquistati realizzando anche il record delle Universiadi e facendo meglio di quanto aveva fatto lui stesso un anno fa quando vinse l’Olimpiade.
Parlano invece coreano i 1500 metri dello Short Track. Se in campo maschile la vittoria è andata a Sung Si-Bak, fra le donne ha vinto Kim Heye-Kyung, nella gara che ha visto il settimo posto di Marta Capurso. Nonostante una finale incolore, la pattinatrice torinese è soddisfatta della prova: "Sono contenta, per me è già positivo entrare in finale. Il livello è stato altissimo: all’Universiade partecipano i migliori atleti del mondo, ed è quasi più difficile dell’Olimpiade perché ogni delegazione può portare fino a quattro atleti, uno in più rispetto ai Giochi. Questo vuol dire battersi con un maggior numero di coreani e cinesi, i più forti del mondo".
A confermare il dominio orientale sono i numeri: sette i coreani e quattro i cinesi sui tredici della lista di partenza della finale. Nonostante la concorrenza, la Capurso punta sui 500 metri e sui 1000 metri: "Saranno gare impegnative, ma in casa, davanti ai miei tifosi punto ad una medaglia".
(da un articolo tratto dal Sito ufficiale della Gazzetta dello Sport)
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...