Le pazzie del sultano del Brunei

 L’ultima pazzia del Sultano del Brunei: la Ferrari 456 GT Station Wagon
 
 
 
Senza dubbio la casa di Maranello non realizzerebbe mai una station-wagon o sbaglio? Ebbene, in questo reportage, Christian Frost si è messo al volante di una Ferrari 456 GT con un V12 che raggiunge una velocità massima di 300 chilometri orari, offrendo anche un spazio nel bagagliaio sufficiente per un Labrador…
 
Indovino un po’ quello che pensate. Pensate di aver visto male? No, avete visto bene. Quella in foto è proprio una Ferrari 456 GT. Station wagon.

Va bene, non vi prendo più in giro: la Ferrari non mai venduto una versione familiare della 456 GT o di altri modelli. E’ una storia un pò lunga. Comunque quel che conta è che in questo momento, faccio un giro all’Hyde Park di Londra e sono proprio al volante di una Ferrari 456 GT station wagon, dotata di quattro porte e di un portellone posteriore.

Non è poi tanto la guida a rendere quest’auto qualcosa di speciale. È più eccitante e divertente andarsene in giro a guardare nello specchietto retrovisore i passanti appassionati d’automobili sbattere contro i lampioni ed altri ostacoli gentilmente concessi dal "Royal Park" londinese. Non appena gli passi accanto, stanno lì a guardare a bocca aperta e cercano con gli occhi nei dintorni qualcuno altrettanto stupito con cui condividere lo stupore del momento. Una station-wagon? Una Ferrari station-wagon? Non vedono l’ora di raccontarlo agli amici al bar. Sappiamo già cosa, purtroppo, diranno gli amici: "Ma cosa racconti, bugiardo di un Pinocchio, cambia versione prima che ti spacchiamo la faccia!"

La macchina che vedete qui, ebbene esiste veramente e – che vi piaccia o meno – è uscita dalla catena di montaggio della casa di Maranello. Se avete un ardore irrefrenabile di possedere una Ferrari 456 GT con uno spazio bagagliaio di dimensioni più grandi di quelle offerte da un modello di serie, allora c’è solamente una persona che può aiutarvi: il suo nome è Sergio Pininfarina. Con una sola restrizione: la grandezza del vostro libretto degli assegni. Già, perchè alla fine di questa cososissima station wagon se ne costruirono solo sette unità, sei delle quali andarono al cliente che originariamente le aveva commissionate e cioè al Principe Jeffrey del Brunei. Per delle ragioni a noi sconosciute, Sua Altezza Reale non volle la settima unità, cosicché potreste comprarla. Se avete soldi. Molti soldi. Al momento, la vettura è in vendita a Londra presso lo specialista "Taylor & Crawley Ldt." il quale ve la venderà se gli offrite una somma che va al di là di un milione di dollari. Ma potrete dire poi che siete gli unici a possedere al di fuori dei confini del Brunei una Ferrari station-wagon con un portabagagli del volume di 400 litri.

 
                        

  

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Le pazzie del sultano del Brunei

  1. Andrea ha detto:

    Vedi che vuol dire avere TANTI ma TANTI soldi????
     
    Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...