16-19/11 ISU GP Trophèe Eric Bompard Cachemire

16/11-19/11/2006
GRAND PRIX – TROPHEE ERIC BOMPARD CACHEMIRE – PARIGI – FRA
Risultati finali
 
Individuale Femminile
Ranking Name                            Nat.    Points    SP FS 
    1       Yu Na KIM                     KOR    184.54    1   1
    2       Miki ANDO                     JPN     174.44    2   2
    3       Kimmie MEISSNER         USA    158.03    4   4
    6       Valentina MARCHEI     ITA    129.73   7   6
  
Individuale Maschile
Ranking Name                            Nat.    Points   SP FS 
    1       Brian JOUBERT               FRA    231.08   1   1
    2       Alban PREAUBERT          FRA    211.72    2   2
    3       Sergei DOBRIN              RUS    193.50   4   3    
 
 
Ice Dancing – Danza
Ranking Name                                                      Nat.  Points  CD OD FD 
     1      Albena DENKOVA/Maxim STAVINSKI         BUL  197.25   1    1   1
     2      Isabelle DELOBEL/Olivier SCHOENFELDER  FRA  194.62   2    2   2
   
     3      Federica FAIELLA/Massimo SCALI      ITA  176.62  3   3   3
     5      Anna CAPPELLINI/Luca LANOTTE        ITA  159.77  6   4   5 
 

Coppie 
Ranking Name                                                        Nat. Points   SP FS 
     1      Maria PETROVA/Alexei TIKHONOV               RUS 174.27   1   1
     2      Rena INOUE/John BALDWIN                        USA 164.73   2   2
     3      Julia OBERTAS/Sergei SALVNOV                  RUS 153.55   3   3
 
Il tipico programma condensato della kermesse parigina non ha permesso grandi recuperi, soprattutto per quanto riguarda la danza, ma alla fine Anna Cappellini e Luca Lanotte sono quinti!!! Ottima la loro prova,soprattutto se condiderato che erano quarti alla fine del libero e sono riusciti a sopravanzare, alla loro prima apparizione da Senior, coppie molto più quotate e famose del calibro di Pechalat/Bourzat. Hanno interpretato alla grande il tango, cosi come un ottimo obbligatorio e libero, con belle figure e sempre un bel sorriso sulle labbra di Anna. Complimenti! Grandissimi i bulgari Denkova e Stavinski, campioni del Mondo in carica e già vincitori allo Skate America di Hartford, CT, quest’anno. La loro pattinata è stata pressochè perfetta anche nell’Original, come anche la tecnica fatta rialstare dalle ottime coreografie di Natalia Linichuk.  Imperfetti e forse addirittura distratti i beniamini di casa Pechalat/Bourzat così come i connazionali Delobel/Schoenfelder, che comunque hanno chiuso al 2° posto il loro concorso. Molto bravi, anche se con qualche piccola sbavatura soprattutto nel libero, l’altra coppia italiana composta da Federica Faiella e Massimo Scali, che comunque sono arrivati terzi finali.
Atleti di casa, e quindi francesi, in gran spolvero anche per la competizione maschile, dove il mattatore della serata è stato Brian Joubert, che ha deliziato la platea con un quadruplo toeloop-triplo toeloop, e dopo il secondo posto dell’anno scorso, quest’anno nulla gli ha portato via la vittoria al Bompard. Secondo l’altro francese Alban Preaubert, già bronzo ad Hartford, CT allo Skate America quest’anno, e giovane speranza del pattinaggio artistico francese. Poco reattivi i russi, con l’altalentante Ilia Klimkin quarto, nonostante un terzo posto nel corto con un quadruplo toeloop non riuscito, e Sergei Dobrin, terzo finale.
Nel concorso femminile, Joannie Rochette nel corto ha subito una detrazione a seguito di uno sforamento con la musica, mentre l’ottima Valentina Marchei, sempre nel corto, ha fatto una bella combinazione triplo lutz-doppio toeloop, ma purtroppo si è dovuta accontentare di un 7° posto parziale a seguito di una caduta sul salchow. La classifica dopo il corto era guidata dall’ottima coreana Yu Na Kim, che con la sua pattinata davvero incanta lo spettatore: pulita, semplice, e ha ottenuto il suo personal best nel corto, piazzandosi davanti alla giapponese Miki Ando e alla Rochette. Le posizioni finali premiano ancora la giovane e piccola coreana Yu Na Kim, che ha sfoderato un’altra prestazione da grande campionessa conquistandosi la vittoria finale, dopo il bronzo allo Skate Canada. Seconda la giapponese Miki Ando, che invece lo Skate Canada lo aveva vinto e terza l’amercana Campione del Mondo in carica Kimmie Meissner.
Nella coppia, c’è stata la diminuzione ad otto partecipanti a seguito dell’abbandono di Zhang/Zhang. Gara serrata nelle prime posizioni di testa, con al comando, dopo il corto i favoriti russi Petrova/Tikhonov primi e gli americani, freschi vincitori dello Skate America, Inoue/Baldwin secondi. Non cambia nulla dopo il libero, con i russi Petrova/Tikhonov vincitori davanti agli americani, 6° ai recenti Mondiali di Calgary, Inoue/Baldwin. Terza finale l’altra coppia di russi, i giovani Obertas/Slavnov, che nei Campionati Nazionali  russi da Senior hanno vinto due bronzi (2004-2005) e un argento (2006).
 
 
 

PATTINAGGIO Ottimo debutto della Cappellini: "Mi ha aiutato il ricordo di mamma Marisa"   
Dolce dedica di Anna: Grazie Mamma
 
PARIGI – Nel circuito internazionale del pattinaggio su ghiaccio sono due gli eventi centrali: al primo posto i mondiali; subito dopo c’è il Grand Prix in cinque prove. Le prime due coppie classificate vanno di diritto alla finale di San Pietroburgo (14-17 dicembre). Ma contano anche i piazzamenti: nel caso si ripetano primi e secondi, si aprono le porte anche per 3°,4° e 5° piazzati . Difficile comunque per Anna Cappellini (nata il 19 febbraio 1987 a Como) e Luca Lanotte (nato il 30 luglio 1985 a Milano), alla loro prima esperienza nei senior, centrare l’obiettivo. Ma comunque resta una speranza. Sia Anna sia Luca così sono visibilmente soddisfatti non solo per questo, il giorno dopo l’esordio nella capitale francese.
Il quinto posto va molto stretto considerando che fra loro e la coppia davanti, al termine, quella dei canadesi Tessa Virtue-Scott Moir, c’è una differenza minima, scaturita dopo tre uscite, di nemmeno un punto: solo 0,35.
E si tratta dello scarto più ridotto fra le dodici coppie al termine. «Non avessero subìto un paio di detrazioni dubbie, sarebbero stati quarti, ma comunque – precisa il padre di Anna, che con l’altra figlia Alice ed i genitori di Luca hanno raggiunto Parigi – è importante averli visti pattinare bene, confermando di aver fatto buoni progressi, entrambi».
E i due hanno gareggiato con un entusiasmo senza pari. «All’inizio è stato difficile – ammette Anna -; quasi in un attimo sono passate davanti alcune immagini di Marisa (la mamma scomparsa la scorsa primavera, ndr). Lei che provvedeva quasi a tutto, curando anche il nostro abbigliamento di gara, spronandoci nei momenti di maggior fragilità.
Poi passata una forte emozione che quasi mi bloccava, mi sono caricata al punto giusto ed abbiamo pattinato bene, più convinti e rinfrancati sino al termine».
La migliore delle tre prove? «Sicuramente la seconda uscita, di venerdì sera, davanti ad un buon pubblico, nella danza originale, in cui la giuria ci assegnava un ottimo quarto posto. Lì ci siamo sentiti decisamente rinfrancati anche se nella danza obbligatoria avevamo ottenuto un buon sesto posto» spiega la pattinatrice comasca.
I canadesi Virtue-Moir, lo scorso anno juniores come voi, questa volta vi sono stati davanti di un soffio: «Il cambio di categoria, per via dei differenti elementi inclusi nella stessa, ha costretto a rivedere anche i programmi.
Noi dell’Ice Academy ci siamo allenati con assiduità la scorsa estate, come l’anno prima, prima in ritiro (a Pinzolo, ndr) e poi in sede (a Milano, ndr). Abbiamo visto che è piaciuto molto al pubblico il nostro programma e così alla giuria; questo ci conforta». E sul debutto nella capitale francese, Anna spiega: «I francesi avevano ben tre coppie ma hanno ottenuto solo un buon secondo posto con Isabelle Delobel-Olivier Schoenfelder, che sono sulla scena da alcuni anni. Le altre mi sono parse inferiori almeno in questa rassegna». La coppia Cappellini-Lanotte non avrà purtroppo tempo per un recupero: «Mercoledì ripartiamo per Mosca, dove si disputerà la quinta ed ultima di qualificazione, poi ci sarà l’appuntamento di San Pietroburgo (in gennaio gli assoluti, ndr)». «Dovesse riuscirci lì un buon piazzamento – precisano Anna e Luca – saremmo anche noi fra le dieci coppie finaliste. Un traguardo sul quale non ci facciamo illusioni». Intanto i dirigenti della Fisg, come i loro istruttori Roberto Pellizzola e Paola Mezzadri, sono soddisfatti. I due giovani stanno progredendo a vista d’occhio, gara dopo gara. Punto di partenza fissato fra quattro anni, con le Olimpiadi Invernali di Vancouver 2010: Anna avrà allora 23 anni e Luca 25. Dovrebbero essere nel pieno della maturità tecnica ed atletica. 
 
(Tratto da La Provincia di Como del 20/11/2006
 
 
Cappellini, un ottimo esordio: quinta sul ghiaccio di Parigi
PARIGI – Spelendido esordio di Anna Cappellini-Luca Lanotte, nella 4a prova del Grand Prix Senuor che3 assegnava il Trofeo Eric Bompard di ritmico a coppie. I due azzurri, alla prima uscita nella massima rassegna che precede i Mondiali, sono andati oltre le più ottimistiche previsioni con un ottimo quinto posto finale. Fra loro e la coppia canadese Tessa Virtue-Scott Moir, quarta (anche loro l’anno scorso Junior e passati Senior quest’anno),
un ritardo di poco più di un terzo di punto (0.35).  
 
PATTINAGGIO Il 17 e 18/11 alla quarta tappa del Gran Prix in pista tante stelle internazionali del ghiaccio, con un esordio importante   
Cappellini danza a Parigi: sarà un debutto mondiale
La ragazza comasca, in coppia con il milanese Lanotte, per la prima volta si misura con la categoria Senior 
 
COMO – E’ fissato per il 17 Novembre nella danza il debutto internazionale nella categoria senior della comasca Anna Cappellini. Avverrà nel Trofeo Eric Bompard, quarto appuntamento del Grand Prix. Parigi accoglierà quindi la pattinatrice comasca che in coppia con il milanese Luca Lanotte si confronteranno con i alcuni miti della danza mondiale. Un debutto quasi da brivido, valutando il valore degli avversari, ma certamente utile per la loro maturazione. Avremo anche modo quest’anno di ammirarli sul piccolo schermo ai mondiali. Anna, comasca, 19 anni (iscritta a lingue e letterature straniere alla Statale) e Luca, milanese, 21 dovranno inchinarsi a coppie del calibro di quella bulgara Albena Denkova-Maxim Stavisky, dei francesi Isabelle Delobel-Olivier Schoenfelder nonché dell’altra coppia italiana Federica Faiella-Massimo Scali. A Parigi con loro ci saranno anche gli ungheresi Nora Hoffman-Attila Elek ed i canadesi Tessa Virtue-Scott Moir lo scorso hanno ancora juniores, come Anna e Luca. Non hanno nulla da temere e tanto meno da perdere essendo la seconda formazione italiana, destinata a crearsi uno spazio per il futuro. A Parigi ci sarà anche la coppia cinese Xintong Huang-Xun Zheng. Delle sei gare fissate per il Gran Prix Senior dell’Isu (ogni coppia ne può disputare solo due) Cappellini-Lanotte saranno in pista per la seconda gara dal 23 al 26 novembre in Russia, a Mosca. La finale è fissata a St. Petersburg in Russia, dal 14 al 17 dicembre. La manifestazione parigina inizierà oggi, alle 13.30, con le danze obbligatorie; in serata alle 20.35 il programma di danza originale. Domani la conclusione, dalle 14, con la danza libera. 
 
(Tratto da La Provincia di Como del 17/11/2006)
 
Come sempre, i video sono reperibili sul nuovo fsvideos.com
 
Qui invece il riassunto da USFigureSkating
 
Questo il sito ufficiale della manifestazione

 
Le gare hanno avuto luogo presso il Palais Omnisport di Paris Bercy, a Parigi.
 
 
La prossima tappa degli ISU Grand Prix si terrà a Mosca dal 23 al 26 Novembre 2006. I più attesi saranno:
Johnny Weir (USA) per i maschi,
 
Alissa Czisny (USA) per le donne,
 
Petrova/Tikhonov (RUS) e coppie d’artistico,
 
i fratelli Kerr (GBR),
e, di nuovo, la coppia italiana Anna Cappellini / Luca Lanotte nella danza.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...