Olimpiadi 2016: è ufficiale, Roma ci proverà!

 

Olimpiadi: sì della Camera a Roma 2016

 

(ANSA) – ROMA, 18 OTT – Si’ della Camera alla mozione bipartisan di cui e’ primo firmatario Gianni Alemanno sulla candidatura di Roma a sede delle Olimpiadi 2016. I si’ sono stati 245, 13 i no e due gli astenuti. La Lega ha votato contro la mozione. Il testo impegna il governo ad assumere ogni possibile iniziativa per far si’ che la candidatura della citta’ di Roma sia condivisa, sostenibile, utile e competitiva. Soddisfatto il sindaco Veltroni: ‘decisione importante per la citta’, frutto di un lavoro collettivo’. Si’ ad ogni possibile iniziativa per la candidatura di Roma quale sede delle Olimpiadi 2016: cosi’ Giovanna Melandri. Il ministro per lo Sport ha dato parere favorevole alla mozione bipartisan di cui e’ primo firmatario Gianni Alemanno.’Candidando Roma candidiamo tutta l’Italia’, spiega il ministro: si tratta di una candidatura ‘difficile ma non impossibile’. E cio’ anche grazie allo ‘straordinario risultato’ ottenuto a Torino in occasione delle Olimpiadi invernali.
 
Le potenziali città candidate all’edizione 2016 (la città candidata ufficialmente verrà scelta nell’Ottobre 2009 al Congresso IOC di Copenaghen, Danimarca) sono:
Argentina (come annunciato dal Vice-Presidente il 28 Maggio 2006)
Cile (annunciato dal Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Cileno il 15 Ottobre 2002)
Dubai, Emirati Arabi Uniti (secondo la relazione datata 1 Marzo 2004)
Amburgo (secondo l’annuncio del Sindaco della città il 17 Febbraio 2004)
India (secondo una relazione datata 3 Dicembre 2005)
Tokio, Giappone (secondo l’annuncio del Governo Giapponese, il 19 Maggio 2005)
Kenya (secondo la relazione del 12 Gennaio 2005)
Madrid, Spagna (annunciata dopo la sconfitta ai Giochi 2012)
Monterrey, Mexico
Montreal, Canada (secondo l’annuncio del sindaco il 31 Luglio 2005)
Olanda (riportato il 20 Maggio 2006)
Portogallo (riportato il 7 Gennaio 2004)
Qatar (riportato il 27 Settembre 2006, da un dirigente del Comitato Olimpico)
Rio de Janeiro, Brasile (riportato il 1° Settembre 2006)
Rotterdam, Olanda
St. Pietroburgo, Russia (secondo il vice-Governatore, 29 Dicembre 2003)
Tel-Aviv, Israele
Thailandia (secondo il report del 15 Settembre 2004)
Chicago, Houston, Philadelphia, Los Angeles e S. Francisco, Stati Uniti nella short list.
 
Hanno già rifiutato, Baltimora, USA – Buxelles o Franders, BEL – Fukuoka, JAP – San Diego e Tijuana, USA e MEX – Mosca, RUS – Sapporo, JAP. 
 
Nel caso Roma non ce la faccia, Milano 2020 avrà un’avversaria in più:
 
Olimpiadi 2020: Berlino si candida

(ANSA) – Berlino, 18 OTT – Berlino si candida per i Giochi olimpici estivi del 2020. A renderlo noto e’ il sindaco della capitale tedesca Klaus Wowereit. ‘Noi siamo pronti – ha riferito il sindaco – abbiamo le infrastrutture, le nostre metro e autostrade sono nuove, lo stadio olimpico e’ appena stato ristrutturato e gli impianti sportivi sono straordinari’. La capitale tedesca ha gia’ organizzato le Olimpiadi nel 1936, mentre nel 1972 si sono disputate a Monaco.

 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...