11/10, Qualificazioni Euro2008: GEORGIA-ITALIA

Tblisi, Stadio Boris Paichadze, 11/10/2006 – QUALIFICAZIONI EUROPEI SVIZZERA/AUSTRIA 2008
                                        
GEORGIA 1
 
ITALIA 3
                                                                                                                                               
MARCATORI: al 17′ pt De Rossi (I), al 25′ pt Shashiasvili (G); al 16′ st Camoranesi (I), al 26′ st Perrotta (I)
 
GEORGIA 
Ct. Klaus Toeppmoller
(4-4-2)
 
 1 Lomaia
 
5 Khizanishvili               4 Kaladze                  15 Kizaneishvili                 14 Shashiasvili 
 
 
7 Mentesashvili           8 Kankava                         5 Kvirkvelia                         6 Tskitishvili 
                                                                                                                                                    (76° Kandelaki)
                                                                                                                                                                                  
9 Martsvaladze                              32 Ashvetia 
                                                                   (40° Gigiadze)                              (71° Iashvili)                                                                   
 
                                                                                          
ARBITRO: Riley (Inghilterra)
 
9 Toni
 
                                                               20 Perrotta               11 Di Natale                   16 Camoranesi
                                                                                                                                  (87° 15 Iaquinta)
21 Pirlo                              10 De Rossi
                                                                        (62° 24 Mauri)
                                                                         
19 Zambrotta                   13 Nesta                       5 Cannavaro                22 Oddo
                                                                                                                   (74° 23 Materazzi)
 
1 Buffon
 
ITALIA
Ct. Roberto Donadoni
(4-2-3-1)
  
NOTE:  ammoniti Kankava, Shashiasvili, Zambrotta per gioco scorretto, Tskitishvili per comportamento non regolamentare. Al 16’st espulso per doppia ammonizione Kankava. Recuperi 2′ pt, 3′ st.
 
COMMENTI:

TBILISI (Georgia), 11 ottobre 2006 – Non chiedevamo alla Nazionale di esibire le evoluzioni della "Sukhshvili Dance Company", protagonista di uno straordinario balletto prima della gara. Ma la vittoria basta avanza a Tbilisi, dove gli azzurri, senza meravigliare, raccolgono tre punti fondamentali per risalire la china nel gruppo B, dove la Scozia viene battuta 2-0 a Kiev dall’Ucraina. Contro la Georgia finisce 3-1; al gol di De Rossi replica Shashiasvili nel primo tempo, nella ripresa, con i georgiani in dieci per l’espulsione di Kankava, arrivano in rapida successione le reti di Camoranesi e Perrotta.
 
DEL PIERO IN TRIBUNA – A Tbilisi Donadoni propone una difesa con Oddo a destra, Zambrotta a sinistra e Nesta e Cannavaro centrali. Pirlo e De Rossi leggermente arretrati rispetto a Camoranesi, Perrotta e Di Natale, con Toni unica punta. Tutto come previsto, quindi. Sorprende semmai la decisione di lasciare Del Piero addirittura in tribuna, dopo il bagno di folla georgiano a cui era stato sottoposto lo juventino. Scelte indecifrabili e discutibili, a cui il c.t. ci ha ormai abituati.
La Georgia utilizza due schemi: il 4-3-2-1 in fase offensiva, per variare in un compatto 4-5-1, utile per contrastare il gioco sulle fasce degli azzurri. I padroni di casa, molto fisici, ma dotati di individualità da non sottovalutare, esprimono un gioco abbastanza prevedibile. Ma grazie a un pressing asfissiante e veloce obbligano gli azzurri ad arretrare, rendendo più complicata la ripartenza. Abili soprattutto, quando tornano sui loro passi affollando la trequarti e chiudendo tutti gli spazi. Non a caso il gol di De Rossi nasce da un tiro dalla distanza, mal interpretato da Lomaia che si fa uccellare come un dilettante.
 
LA REAZIONE GEORGIANA – La reazione della Georgia è immediata. A tratti confusionaria, fatta di piccoli tocchi dal limite, ma che ha il pregio di sorprendere gli azzurri. Una tattica che consente a Shashiasvili di realizzare il gol della vita, con uno strepitoso tiro a girare dal limite che sorprende Buffon. E’ il frutto del classico gioco di squadra, compatta a centrocampo, che sa sfruttare il minimo errore degli avversari. Altrettanto vigorosa anche la reazione dell’Italia. Toni in tre occasioni sfiora il gol personale: al 35′, con una splendida girata al volo che sfiora il palo alla destra di Lomaia, al 36′, allorché spreca a lato con la porta spalancata dopo un pregevole tocco di Di Natale, e al 41′ con una girata di testa deviata in angolo. Sempre con la partecipazione di Di Natale, sempre presente in fase offensiva, autentico protagonista del primo tempo. Nel complesso, però, la Georgia si dimostra avversaria complicata la Georgia; come aveva annunciato Donadoni, più temibile dell’Ucraina.
 
LA SVOLTA – Il c.t. propone nella ripresa la stessa formazione, ritenendo, non a torto, che sia sufficiente per avere la meglio. La Nazionale subisce per un buon quarto d’ora il pressing senza idee dei georgiani e al 16′ si ritrova in superiorità numerica per l’espulsione di Kankava, già ammonito nel primo tempo. E’ la linea di confine che precede il gol di testa, colpo di biliardo, di Camoranesi, dopo un eccellente dialogo tra Pirlo e il solito Di Natale. Il milanista, che non ha più fiato, lascia il posto a Mauri. Orgogliosa la Georgia, ma concedere un uomo all’Italia è come sparare sul pianista. Al 26′ arriva anche la rete di Perrotta su assist di Zambrotta, e quando al 29′ Materazzi rileva Cannavaro, lo stadio urla a gran voce il nome di "Zizou", fischiando l’ingresso dell’azzurro. C’è posto anche per Iaquinta (esce Camoranesi), quando mancano 4′ alla fine. Scozia e Francia, appaiate a 9 punti, ora sono solo a due lunghezze.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...